Home Cronaca Processo Trust, nuova udienza a Perugia per l’ex sindaco Goracci e gli...

Processo Trust, nuova udienza a Perugia per l’ex sindaco Goracci e gli altri imputati

1253
0
Il tribunale di Perugia

Riprende domani (martedì 20 febbraio) al tribunale di Perugia, alle 14:30, il processo Trust che vede imputato in primo grado l’ex sindaco Orfeo Goracci, accusato di vari reati con altri ex amministratori e politici, dipendenti ed ex dipendenti comunali.

Il presidente del tribunale, Mariella Roberti, ha previsto le testimonianze delle ex dipendenti Enrichetta Tollon e Rita Raggi (che il 5 dicembre scorso non si erano presentate in aula) e dell’ingegner Pio Francesco Baldinelli che sarebbe pronto a fornire particolari importanti su certe situazioni degli anni di Goracci sindaco. I tre testimoni sono chiamati a deporre dal pubblico ministero Mario Formisano. Fissata anche una successiva udienza, il 16 aprile alle 14:30, con altri cinque testimoni da convocare.

Il tribunale sarebbe intenzionato ad analizzare a fondo se l’ex sindaco Goracci abbia messo e metta in atto delle pratiche intimidatorie nei confronti di testimoni e di altri soggetti e se con intento di delegittimazione personale e professionale.

Il presidente Roberti ha disposto per le parti civili (tra le quali c’è il Comune di Gubbio) l’aggiornamento dell’elenco dei testimoni con gli elementi da portare all’attenzione del collegio giudicante. Molte attenzioni riguardano anche gli interventi di Goracci in documenti del passato e sui social che potrebbero essere valutati come intimidatori o per gettare discredito su avversari politi e anche professionisti nel proprio settore lavorativo e svincolati da ogni contesto politico attivo. Si tratta di un capitolo potenzialmente molto delicato e già emerso in sede dibattimentale, ricordando quando l’ex sindaco Diego Guerrini chiamato dalla pubblica accusa a testimoniare il 31 ottobre scorso ha letto in aula un intervento sui social postato da Goracci il 18 aprile 2014 e rilanciato nel 2018, dal titolo “La nuttata è quasi passata” che il presidente del tribunale ha acquisito per la valutazione.