Rimani aggiornato su tutti gli eventi di Gubbio!

Gloria Chiocci conquista anche il Financial Times che l’inserisce tra i cento talenti per il made in Italy 2022

Gloria Chiocci

Da Forbes al Financial Times: raccoglie un’altra ribalta internazionale la trentenne Gloria Chiocci. L’antico e prestigioso quotidiano economico-finanziario britannico di proprietà della holding giapponese Nikkei, specializzato in cronaca finanziaria e analisi dell’attualità economica con sede a Londra, l’ha inserita tra i centro talenti per il made In Italy 2022.

“Ft x Made in Italy” ha selezionato cento talenti italiani tra i 18 e 35 anni per la prima edizione italiana all’interno di una competizione globale sul futuro del made in Italy. Digitalizzazione, sostenibilità e strategie aziendali innovative sono i temi che impegnano Gloria Chiocci all’interno di questo stimolante percorso.

“Mi sento di ringraziare – ha scritto Gloria sui social – Virginia Every Stagni e tutto il team di @ft_talent al Sole 24 Ore e Nova Talent per aver reso possibile questa bellissima iniziativa. È la prima di una serie di competizioni che si svolgeranno a livello internazionale”.

Si lascia alle spalle la classifica che la celebre rivista Forbes stila ogni anno con cento talenti under 30 suddivisi in venti categorie che stanno contribuendo significativamente all’innovazione e imprenditoria in Italia. Lei figura nella lista 2022 nella categoria Education con Uxforkids, un progetto fondato nel 2015 che ha l’obiettivo di trasmettere ai più piccoli le basi e le metodologiedell’Ux design e dell’architettura dell’informazione, attraverso workshop e co-progettazioni creative con un focus sull’accessibilità e usabilità. Il progetto ha anche l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della dislessia e dell’apprendimento creativo e inclusivo, con uno sguardo sulle nuove professioni digitali. Le liste dal 2018, anno della prima uscita italiana, hanno ospitato solo tre nomi umbri, tutti femminili, di cui due proprio in questo anno con Gloria Chiocci e la perugina Gaia Alaimo di Your Millennial Mentor.

Forbes Italia le ha dedicato un ampio spazio con intervista. La giornalista Roberta Maddalena, alla quale ha raccontato il suo percorso fino alla creazione di #Uxforkids, evidenzia come “i limiti sono solo una questione di prospettiva. Perché se, partendo da quello stesso limite, si riesce a fare vincere l’intraprendenza, il limite stesso fa meno paura. Ce lo insegna la storia di Gloria Chiocci che, nonostante il disturbo specifico dell’apprendimento che l’accompagna fin da bambina, è riuscita a laurearsi in comunicazione e storytelling e oggi lavora come Ux designer in una società di consulenza tecnologica, strategica e aziendale”.

Gloria nell’intervista racconta a Forbes Italia che “all’università mi sono resa conto che per studiare e memorizzare utilizzavo mappe, etichette e post-it colorati, proprio come i professionisti dell’Ux Design. Il progetto è nato quindi dalla mia esperienza personale con la dislessia e con l’Ux Design. Si rivolge a tutti perché le metodologie proposte non creano distinzioni ma inclusione generando empatia”.