Rimani aggiornato su tutti gli eventi di Gubbio!

Goracci e la maggioranza uniti sul no al metanodotto Brindisi-Manerbio fra tante contraddizioni

L’ex sindaco Orfeo Goracci ci ha riprovato a far convergere la maggioranza su un altro no: stavolta c’è riuscito sul metanodotto Brindisi-Manerbio, anche se poi chiede alle cementerie di passare all’uso del metano indicando nelle condotte sottomarine il sistema “naif” per l’approvvigionamento.

In Consiglio Comunale a Gubbio è passato ieri sera l’ennesimo documento contrario alla realizzazione dell’opera, dopo quello già votato nel 2014 sempre con la convergenza della coalizione di Stirati con l’ultrasinistra nel duello eterno sulla gestione dell’elettorato per non lasciare spazi di consenso.

La maggioranza e Goracci in attesa della sfida totale e finale sulla vicenda del Css nei cementifici, anche se il Comune non ha alcuna voce in capitolo, si ritrovano sulla contrarietà a un’infrastruttura collegata ai consumi energetici. Hanno votato a favore anche i consiglieri comunali di maggioranza che su altre tematiche ambientali hanno idee e tesi opposte in un contesto contraddittorio che potrebber chiamare in causa altri risvolti.