Rimani aggiornato su tutti gli eventi di Gubbio!

Liceo “Mazzatinti”, lo Scientifico trionfa alla Festa della Scuola di Ascoli Piceno sul progetto per una futura Costituzione scolastica

C’è stata anche una delegazione del Polo liceale ”Giuseppe Mazzatinti” alla Festa della Scuola di Ascoli Piceno, una manifestazione che ha visto le classi quarte dello Scientifico eugubino aggiudicarsi il primo e il terzo posto in due contest diversi. L’evento culturale organizzato dal professor Massimo Arcangeli, responsabile dell’associazione “La scuola che non muore”, in collaborazione con l’associazione “La voce della scuola” di Diego Palma, è giunto alla terza edizione.

Durante l’iniziativa, quest’anno sul tema “La scuola ieri, oggi e domani”,  si è parlato di reclutamento del personale insegnante, di inclusione e sostegno, di didattica, famiglia, territorio, di violenza nelle scuole, di diritto alla cittadinanza e di tutte le tematiche di maggiore attualità legate al mondo della scuola.

Vi hanno preso parte docenti, studenti, famiglie, ma anche gruppi di coordinamento e associazioni di categoria, sindacati, giornalisti e rappresentanti della politica; tutto in una quattro giorni che si è conclusa domenica scorsa, 29 ottobre, e che ha visto tra i protagonisti anche gli studenti eugubini.

Le classi quarte dell’indirizzo Scientifico hanno infatti preso parte a un concorso riservato alle scuole, distinguendosi in due categorie: gli studenti si sono infatti classificati al primo posto in un contest dedicato a una futura Costituzione della scuola, redigendo un testo che è stato poi presentato in formato video. Gli studenti si sono concentrati soprattutto sulla necessità di avere strutture scolastiche curate anche dal punto di vista estetico, nell’ottica di una fruizione più piacevole e quindi più proficua degli spazi anche dal punto di vista degli apprendimenti.

Altri due gruppi si sono classificati pari merito al terzo posto, nella categoria podcast e audiovisivi: uno primo elaborato è stato dedicato all’importanza dell’empatia e della formazione dei docenti da un punto di vista psicologico e un secondo alla sicurezza stradale nei luoghi adiacenti alle strutture scolastiche.

Si tratta di un importante riconoscimento per gli studenti, che non solo hanno redatto gli articoli e scelto la modalità di presentazione ma hanno dato anche prova di un’ottima capacità di autovalutazione. Gli articoli e le tematiche individuate per il concorso sono state infatti votate direttamente dai ragazzi del “Mazzatinti”, che in questa occasione hanno lavorato a classi aperte, operando in piccoli gruppi costruiti da studenti di tutte le tre quarte dello Scientifico.