Rimani aggiornato su tutti gli eventi di Gubbio!

Rimpasto, Stirati prende altro tempo. Il Gruppo Misto torna a chiedere i lavori pubblici e pensa a iniziative per pressare il sindaco

Il sindaco Filippo Mario Stirati

Il Gruppo Misto ha presentato, ieri al vertice di maggioranza, un pacchetto di richieste, tornando a chiedere l’assessorato ai lavori pubblici (sembravano decisi ad accettare i servizi sociali) insieme alla presidenza del Consiglio Comunale per Riccardo Biancarelli e la delega alle pari opportunità per Giorgia Vergari. L’aria è tesa tra i cinque fuorisciti dei LeD (Liberi e Democratici) e gli altri cinque dei LeD che si sentono protetti dal sindaco Filippo Mario Stirati e dalla posizione dominante vantando quattro assessorati, la presidenza dell’assemblea elettiva e di una commissione.

In questo scenario così frammentato, il sindaco Stirati ha deciso di prendere altro tempo rimandando ogni decisione. Stirati ha posto la questione della chiarezza procedurale visti i cambi di rotta continui del Gruppo Misto che sembra cambiare spesso idea sulle contropartite e soprattutto fa quel che si dice “cane che abbaia non morde” vista al momento la prolungata e persistente posizione d’attesa.

Il sindaco cerca la mediazione e invita a trovare le formule più condivise, per nulla disposto a modificare l’assetto di giunta attuale, in carica da neanche un anno e mezzo, in assenza di strategie chiare e definite. I LeD sono sulla stessa posizione, avendo peraltro tutto da guadagnare nella situazione di stallo e chiedendo una verifica di maggioranza allargata a tutte le deleghe e all’operatività di ciascun assessore. Resta in sospesa la posizione di Scelgo Gubbio che, dopo aver ottenuto la nomina gradita dell’addetto alla comunicazione pur senza effetti pratici riscontrabili al di là dei canonici comunicati istituzionali, aspetta di avere la delega al personale che invoca dall’inizio del mandato e che il socialista Gabriele Damiani ha accettato controvoglia pronto a cederla più che volentieri.

Tutte le attenzioni rimangono sul Gruppo Misto che sta discutendo al proprio interno come comportarsi d’ora in avanti nell’aver preso atto che Stirati non prenderà decisioni a stretto giro. All’interno del gruppo c’è chi pensa a qualche azione persuasiva nei confronti del sindaco durante i lavori del Consiglio Comunale (prossima seduta prevista per giovedì prossimo, 12 novembre) oppure in sede di commissione, evidenziando che domani, lunedì 9 novembre, è convocata la Prima Commissione (bilancio) presieduta da Emilio Morelli dei LeD, mentre martedì 10 novembre è fissata la Seconda Commissione (urbanistica) presieduta da Francesco Zaccagni dei Socialisti Civici Popolari.