Rimani aggiornato su tutti gli eventi di Gubbio!

Strada e galleria della Contessa tra pericoli e disagi

La galleria della Contessa

Il tormentone Contessa è ripartito tra pericoli, disagi e polemiche. Succede sempre più spesso d’estate, ma la storia ormai è antica perché strada più disastrata e inadeguata di questa se ne trovano solo nei posti più sperduti. Lo snodo di collegamento da Gubbio e l’Alta Umbria verso l’Adriatico torna a preoccupare per le condizioni pietose e i continui interventi programmati nei momenti di punta del traffico veicolare, soprattutto con i mezzi pesanti in transito costante. L’incidente di domenica notte fa il paio con i grossi disagi per i lavori di sistemazione. Ieri mattina si sono formate corde interminabili, con l’attività di carabinieri e operai per disciplinare il traffico, sia per la presenza dell’impianto semaforico nel tratto che precede l’ingresso in galleria salendo da Gubbio, sia per problemi a un camion rimasto fermo all’interno del tunnel.

Ci sono state scene da paura con incolonnamenti per centinaia di metri, in mezzo alla polvere e gli scarichi che sconsigliavano l’apertura dei finestrini in condizioni visibilmente insalubri. Altri disagi sono annunciati per i prossimi giorni visto che per consentire gli interventi di ripristino della pavimentazione all’interno della galleria, la strada verrà provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni nelle notti di giovedì e venerdì, dalle ore 22 alle 6 del giorno successivo. Il traffico proveniente da Gubbio e diretto verso Cagli dovrà dirottare sulla strada regionale 298 in direzione Scheggia e proseguire sulla Flaminia per Fano. Viceversa, il traffico proveniente da Cagli e diretto a Gubbio dovrà ripiegare sulla Flaminia in direzione Gualdo Tadino fino a Scheggia e proseguire sulla strada regionale 298 verso Gubbio.