Home News Tennis, il torneo di Gubbio parla francese con il trionfo di Gabriel...

Tennis, il torneo di Gubbio parla francese con il trionfo di Gabriel Debru

450
0
Gabriel Debru premiato al Circolo Tennis Gubbio

Il diciassettenne francese Gabriel Debru ha vinto l’Itf World Tennis Tour Citta’ di Gubbio – Memorial Francesco Ledda. Il talento transalpino, già n. 1 del ranking mondiale junior del 2022 e n.1 del seeding ha conquistato la vittoria al terzo set (6-4 3-6 6-3) imponendosi sulla testa di serie n.2 del tabellone Federico Arnaboldi in un match combattuto e spettacolare disputato sul campo centrale del Circolo Tennis eugubino alla presenza di un numerosissimo pubblico accorso per l’occasione.

Debru, già lo scorso anno aveva provato a vincere il torneo arrivando sino alla semifinale. Quest’anno invece il francese di Grenoble ha dimostrato di essere cresciuto e maturato ed è riuscito così a conquistare il suo primo titolo Itf in carriera. Grandi applausi per lui ma anche per l’avversario Federico Arnaboldi reduce da alcuni infortuni che lo hanno in parte frenato, ma non fermato dal provare a conquistare la terra rossa eugubina e il quarto titolo Itf.

Il ventitreenne si è però dovuto arrendere ai colpi del francese, il quale, malgrado la giovane età e i momenti di maggiore incertezza, alla fine è riuscito a chiudere il match in suo favore. Alla premiazione, curata dal giornalista Giacomo Marinelli Andreoli, erano presenti il vicesindaco Alessia Tasso, il presidente della Fitp Umbria Roberto Carraresi, il direttore del torneo Luca Ceccarelli e i presidenti dei Circoli Tennis di Gubbio e Cantiano, Riccardo Capannelli e Vincenzo Padovani. A consegnare i premi artigianali in ceramica ai giocatori sono stati i main sponsor del torneo, Avvera Csf Group, Tecnoservice, Romeoauto, Colabeton nelle persone di Andrea Bedini, Riccardo Bei, Riccardo Saldi e Paola Colaiacovo.

Un’edizione da record quella degli Internazionali Città di Gubbio in termini di presenze di spettatori e di qualità di gioco – spiegano gli organizzatori – con il livello più alto mai registrato dal torneo in cui a partire dalle qualificazioni sono entrati in campo solo giocatori aventi conquistato già punti Atp. Segno questo di come la competizione nel tempo sia cresciuta e diventata punto di riferimento del circuito per i giovani e promettenti tennisti provenienti da ogni angolo del mondo. Ora l’auspicio del Comitato Organizzatore è quello di fare un ulteriore salto di qualità, cercando di aumentare per l’edizione del 2024 il montepremi del Torneo a 25mila dollari. I presupposti per poterlo fare sembrano esserci tutti: i soci e simpatizzanti del Circolo, l’Amministrazione Comunale e i sostenitori dell’evento hanno ancora una volta apprezzato la manifestazione grazie alla sua capacità di coinvolgere generazioni diverse, unite dalla medesima passione per il tennis, e generare momenti di autentica.

Da destra Debru e Anabondi