Home News Gubbio senza sbocchi, il Teramo la sfanga: 0-0 e qualche buon rimpianto

Gubbio senza sbocchi, il Teramo la sfanga: 0-0 e qualche buon rimpianto

863
0

GUBBIO – TERAMO 0-0
GUBBIO (4-2-3-1): Marchegiani 6; Malaccari 6 Espeche 6,5 Piccinni 6,5 Pedrelli 5,5 (23′ st Lo Porto 6); Davì 6 Benedetti 6 (37′ st Plescia sv); De Silvestro 5 (23′ st Battista 6) Casiraghi 6,5 Campagnacci 5,5 (15′ st Tavernelli 6); Chinellato 6. A disp.: Battaiola, Nuti, Maini, Conti M., Schiaroli, Ricci L., Tofanari. All.: Galderisi 6.
TERAMO (5-3-2): Lewandowski 6; Spighi 5,5 Caidi 6 Piacentini 6,5 Fiordaliso 6 Celli 6 (9′ st Polak 6); Persia 6 Proietti 6 De Grazia 6 (44′ st Giorgi sv); Sparacello 5 (20′ st Zecca 6) Infantino 5,5. A disp.: Pacini, Ranieri, Di Renzo, Cappa, Barbuti, Altobelli, Mantini, Ventola, Gomis. All.: Maurizi 6.
ARBITRO: Lorenzin di Castelfranco Veneto 6.
Guardalinee: Ricciardi e Vitale.
AMMONITI: Piacentini (T), Davì (G), Fiordaliso (T), Persia (T), Zecca (T).
NOTE: spettatori paganti 334, abbonati 442, incasso di 5.327,00 euro. Angoli: 6-1 per il Gubbio. Recupero: 0′ pt, 4′ st.

GUBBIO – Dopo tre vittorie consecutive rallenta la corsa il Gubbio di Galderisi: il Teramo è salito al “Barbetti” col chiaro intento di portar via un punto ed è stato di parola, impedendo all’attacco eugubino di prendere il sopravvento. Poche le occasioni da gol: nel primo tempo pericoloso Pedrelli su calcio piazzato e Chinellato, abile a girarsi nel cuore dell’area ma non altrettanto nel tenere bassa la traiettoria della sua conclusione. Nella ripresa i rossoblù hanno aumentato la pressione senza tutta riuscire a rendersi davvero pericolosi, soprattundo sprecando diverse opportunità con tanti traversoni fuori misura, a riprova della giornata no degli esterni d’attacco. Galderisi ha rinunciato a Casoli, estromesso dalla lista dei convocati nella serata di venerdì è e ormai prossimo alla cessione.