Home Attualità Spettacolo ed emozioni con la Banda Musicale della Polizia di Stato al...

Spettacolo ed emozioni con la Banda Musicale della Polizia di Stato al Teatro Romano

439
0

Ieri sera (lunedì 24 luglio), nella meravigliosa cornice del Teatro Romano di Gubbio, in occasione dell’Evento “Life in Gubbio”, si è svolto il concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato, diretta dal maestro Maurizio Billi, eccellenza nel panorama musicale nazionale e internazionale, il cui valore è stato da più parti ed in più occasioni ampiamente riconosciuto. L’evento, organizzato dalla Questura di Perugia e dall’Associazione Cantores Beati Ubaldi, è stato presentato dal giornalista e scrittore Massimo Boccucci, dopo i saluti di rito, hanno raccontato ai presenti la prestigiosa storia della Banda della Polizia di Stato.

Al concerto erano presenti oltre al questore della provincia di Perugia, Giuseppe Bellassai; al prefetto della provincia di Perugia, Armando Gradone; al sindaco Filippo Mario Stirati, il presidente dell’associazione Cantores Beati Ubaldi, Giancarlo Barbacci, e le autorità religiose, civili e militari.

Ad assistere all’esibizione della Banda Musicale della Polizia di Stato anche un numeroso pubblico di cittadini e turisti. La serata è stata scandita da diversi generi musicali fra cui un omaggio al maestro Ennio Moricone, legato da un particolare sentimento di affetto alla Banda della Polizia di Stato. Dopo aver espresso la sua gratitudine al maestro Billi e a tutti i componenti, il questore Bellassai ha così commentato: “La Banda, attraverso la sua musica, contribuisce ad avvicinare i cittadini al concetto di prossimità. L’incantevole Gubbio, il monumento romano e la Banda Musicale della Polizia di Stato sono un felice e gioioso connubio tra storia, musica, cultura e tradizioni; espressioni tutte di una bellezza che la nostra Banda da sempre veicola attraverso le sue esibizioni. L’alto profilo artistico delle sue interpretazioni e la qualità dei programmi proposti qualificano la Banda Musicale della Polizia di Stato tra le migliori orchestre di fiati a livello internazionale. È per me, quindi, motivo di grande orgoglio aver contribuito ad organizzare questa serata, facendo ascoltare le sue musiche a tutti i cittadini venuti qui oggi”. Valori di legalità, solidarietà, amicizia che di bellezza si nutrono e che sono la cifra distintiva della nostra gloriosa istituzione”.