Home News Gubbio ad Arezzo senza tre big. Si rivede Migliorelli e Hamlili subito...

Gubbio ad Arezzo senza tre big. Si rivede Migliorelli e Hamlili subito titolare

523
0
Il tecnico Vincenzo Torrente

Sfida delicata e complicata, oggi nel turno infrasettimanale ad Arezzo (ore 17.30). Partita che è diventata salvezza poiché il Gubbio dopo due sconfitte di fila è sceso a due punti dalla zona a rischio e Torrente si ritrova con tre assenze pesanti (il capitano Malaccari squalificato, Signorini e Megelaitis infortunati), mentre gli aretini ultimi in classifica sono al bivio con il nuovo allenatore Stellone che ha perso le due gare del girone di ritorno da quando ha preso in mano la squadra. Diretta sul canale 252 di Sky oltre che su Eleven Sports.

“Hanno fatto davvero un mercato importante per risalire – dice il tecnico rossoblù -, ci aspetta la solita partita difficile come del resto è così con tutte. Voglio una prova di carattere dai ragazzi per riscattarci, loro sicuramente hanno un organico di qualità con un allenatore esperto. Infortuni, squalifiche e Covid ci hanno condizionato fin dall’inizio, ma sono convinto che pure stavolta chi giocherà farà bene. I nuovi devono trovare la migliore condizione, solo giocando possono trovarla. Il periodo del mercato è stato gestito bene, le ultime due sconfitte contro Modena e Sambenedettese sono venute con buone prestazioni contro squadre dichiaratamente ambizios”».

Nel 4-3-1-2 è probabile il ritorno di Migliorelli terzino sinistro con Formiconi a destra, Uggè e Ferrini coppia centrale, mentre a centrocampo è pronto Hamlili al debutto da titolare, con al fianco Serena e Oukhadda dietro a Pasquato trequartista, De Silvestro e Gomez in attacco. Torrente non ha un centravanti fisico (ha sperato che il presidente Sauro Notari mantenesse la promessa) e punta dunque sull’agilità oltre alle giocate di Pasquato, che non ha rinnovato il contratto come si pensava (stesso discorso per Megelaitis) e ora potrebbero accordarsi con chiunque liberandosi eventualmente a parametro zero (Notari ha dato ampie assicurazioni che non ci saranno problemi e aspetta i procuratori per stringere).

L’Arezzo, che ha chiuso una sessione scoppiettante con 12 arrivi e 11 cessioni, non vince in casa dal 26 gennaio 2020 e in questa stagione ha vinto una volta sola (a Imola). In difesa torna Sbraga dopo la squalifica e ci sarà Kodr, mentre sono out gli squalificati Pinna e Belloni. A centrocampo in dubbio Di Paolantonio, uscito malconcio dal Curi. Stellone potrebbe confermare l’assetto 4-4-2 con Piu e Cutolo in attacco.

Arbitra Matteo Marcenaro di Genova, al quarto anno in Lega Pro e senza precedenti con i rossoblù (guardalinee Domenico Fontemurato di Roma 2 e Francesco Ciancaglini di Vasto, quarto uomo Andrea Ancora di Roma 1).