Home News Incontro tra Notari, Mariotti e Giammarioli: può succedere di tutto. Torrente e...

Incontro tra Notari, Mariotti e Giammarioli: può succedere di tutto. Torrente e Magi nel mirino

1382
0
Stefano Giammarioli

Il destino di Federico Guidi sembra segnato. Nelle prossime ore potrebbe essere annunciato l’esonero, anche se il direttore sportivo Giuseppe Pannacci questa mattina incontra il presidente Sauro Notari per cercare un’ultima difesa del tecnico fiorentino. L’alternativa di Pannacci per rilanciare il Gubbio, a quanto pare, è il ritorno di Giuseppe Magi, l’artefice della promozione in Serie C e della qualificazione ai playoff appena il Gubbio è tornato nei professionisti. Magi non ha mai vissuto un’esperienza da subentrato perché a San Benedetto del Tronto dopo l’esonero (gli era subentrato Giorgio Roselli) ha ripreso il suo posto nella squadra che era partita in estate.

VILLA NOTARI. La situazione è precipitata dopo la sconfitta al “Barbetti” con il Carpi. La classifica è pesante, con 6 punti (uno in più di Imolese e Arzignano), di fronte a un cammino terrificante con 9 giornate senza vittorie (6 pareggi e 3 sconfitte). Ieri sera Notari ha convocato nella sua villa a Semonte il braccio destro Federico Mariotti e Stefano Giammarioli, con il quale il presidente è in contatto da diversi giorni per cercare soluzioni per uscire dalla crisi. Giammarioli in questo momento è libero da impegni contrattuali e non si esclude un ritorno, pur se Notari dovrebbe ritagliare un ruolo diverso per Pannacci e non appare semplice. Al momento Notari non ha preso decisioni. Giammarioli è disposto a tornare a una condizione: il ritorno di Vincenzo Torrente. Questa mattina dopo l’incontro con Pannacci si conosceranno le sorti di Guidi e l’eventuale successore. Il Gubbio riprenderà ad allenarsi domani pomeriggio in vista della partita a Bolzano sabato prossimo.