Home News Gubbio a Pesaro per la sfida tra due squadre in salute. I...

Gubbio a Pesaro per la sfida tra due squadre in salute. I nuovi Calabrese e Desogus in panchina

319
0
Piero Braglia

Serata al vecchio “Tonino Benelli” di Pesaro (venerdì 2 febbraio, ore 20:45) tra due squadre che sono in salute, visto che i rossoblù vengono da due vittorie consecutive con 16 punti in 6 giornate che l’hanno lanciato al sesto posto e i biancorossi marchigiani hanno una striscia positiva di 9 gare con 2 successi e 7 pareggi, pur se in casa non vincono dal 22 ottobre scorso (1-0 contro la Recanatese) e hanno pareggiato le ultime 4 volte.

Il tecnico Piero Braglia, che confermerà il consolidato assetto 4-3-2-1, ha rinunciato alla conferenza stampa della vigilia, anche per non parlare di mercato di cui parlerà il direttore sportivo Davide Mignemi (rientrato da Milano) la prossima settimana.

Intanto dopo la cessione di Vincenzo Di Gianni alla Lazio (operazione da 260mila euro, più una percentuale sulla futura rivendita), ecco l’ultimo rinforzo: l’attaccante Jacopo Desogus, classe 2002, preso in prestito dal Cagliari fino a giugno. Cresciuto nelle giovanili del club sardo (44 presenze e 12 reti con la Primavera), Desogus la stagione scorsa è stato in prestito al Pescara in C con un gol in 22 presenze. I due ultimi arrivati saranno entrambi in panchina, il difensore Bernardo Calabrese ha scelgo il numero 16 e Desogus arrivato ieri sera il 10. Bilancio finale del mercato: 5 arrivi e 7 partenze.

La squadra parte in mattinata alla volta di Pesaro e trova un avversario che qualche manovra l’ha fatta, come l’acquisizione a titolo definitivo dell’attaccante Castiglione, classe 2003, dalla Lazio con un’esperienza alla Carrarese, e la cessione del terzino sinistro Zoia (2001) in prestito con obbligo di riscatto alla Ternana. Saranno fuori Tonucci, Obi e Da Pozzo. Arbitra Leonardo Mastrodomenico di Matera, al terzo anno in Lega Pro.