Home Attualità Maria Marinageli e Francesca Pinna ora sono “superpresidi”: guideranno anche i Circoli...

Maria Marinageli e Francesca Pinna ora sono “superpresidi”: guideranno anche i Circoli Didattici dell’Aldo Moro e l’Edificio Scolastico

695
0
Maria Marinangeli, dirigente scolastico del polo liceale "Giuseppe Mazzatinti" di Gubbio

Li chiamano “superpresidi” e non si capisce bene se sia una boutade nella sgangherata organizzazione scolastica generale che riflette il caos della politica nazionale. Mancano i dirigenti scolastici e anche gli insegnanti, nonostante concorsi, promesse e annunci. Così, in molti casi, le scuole scoperte di una guida si vedono arrivare un dirigente a mezzo servizio che già presiede un altro istituto e magari anche grande.

Sono 17 le reggenze in Umbria, ovvero i circoli didattici e gli istituti senza un dirigente scolastico assegnato per titolarità. A Gubbio erano scoperti il Primo Circolo Didattico (Edificio Scolastico) e il Secondo Circolo Didattico (Aldo Moro) perché se ne sono andati Giovanni Santulli e Laura Fagioli, chiamati a nuovi incarichi.

Sono state disposte le nomine di Maria Marinangeli (dirigente al polo liceo “Giuseppe Mazzatinti” con oltre mille studenti nei cinque indirizzi) reggente all’Aldo Moro e Francesca Pinna della scuola media “Mastro Giorgio-Nelli” all’Edificio Scolastico. L’incarico per questi ruoli annuali è stato ufficializzato dal dirigente dell’ufficio scolastico regionale Sergio Repetto con decreto del 24 agosto scorso.

Marinangeli e Pinna entreranno in carica dal primo settembre. Non è escluso che oltre a questi incarichi aggiunti debbano anche fare da tutor ai dirigenti scolastici di prima nomina per l’annuale periodo di prova.

Come anticipato da vivogubbio.com la guida del Terzo Circolo Didattico (San Martino) è stata affidata a Luigina Dongiovanni, che subentra ad Angela Codignoni.

La precarietà del sistema scolastico è aggravata da scelte cervellotiche relativamente alle nomine di nuovi dirigenti scolastici che in base a un algoritmo senza alcuna logica vengono assegnati in sedi fuori regione sebbene vi siano istituti in quella di residenza.

E’ il caso dell’eugubino Renzo Menichetti che è stato chiamato in Veneto, mentre in Umbria ci sono dirigenti che arrivano da altre regioni, come Luigina Dongiovanni che arriva dalla Puglia.