Home News Braglia cambia modulo e interpreti: il Gubbio esce alla distanza e segna...

Braglia cambia modulo e interpreti: il Gubbio esce alla distanza e segna tre gol all’Imolese. Arena scatenato

613
0
Festa Gubbio a segno contro l'Imolese (foto As Gubbio 1910)

GUBBIO (3-4-1-2): Di Gennaro 6; Portanova 6 (18′ st Redolfi 6) Signorini 6 Bonini 6,5; Morelli 5,5 (1′ st Corsinelli 7) Rosaia 6 (1′ st Toscano 6) Bontà 6 (1′ st Francofonte 6) Spina 6; Arena 7.5; Mbakogu 6 Vazquez 5 (1′ st Vitale 6). A disp.: Meneghetti, Semeraro, Tazzer, Di Stefano, Artistico. All.: Braglia 7.

IMOLESE (3-5-2): Rossi 5,5; Zagnoni 5,5 Serpe 5,5 Eguelfi 6 (33′ st Rocchi sv); Cerretti 6,5 Bensaja 6 (33′ st De Vito sv) Zanini 6 Annan 6 (12′ st Stijepovic 5,5) Agyemang 6,5 (21′ st Faggi 6); Fonseca 5,5 Pagliuca 6 (12′ st Zanon 6). A disp.: Adorni, Molla, Fort, Scremini, De Vito, Zanon, Rocchi, Manfredonia, Stijepovic, Milani, Castellano, Diaby. All.: Antonioli 5.

ARBITRO: Vergaro di Bari 6.

Guardalinee: Spataru di Siena-Caldirola di Milano.

Quarto oomo: Papagno di Roma.

MARCATORI: 28′ st Arena, 45′ st Toscano, 49′ st Spina.

AMMONITI: Zanini (I), Annan (I), Pagliuca (I), Bensaja (I) Rosaia (G), Mbakogu (G), Bonini (G)

NOTE: spettatori 1.161 di cui 439 abbonati per un incasso globale di 8.623,14 euro. Angoli: 9-1 per il Gubbio. Recupero: 1′ pt, 4′ st.