Home News Verso il voto: la Lega ha proposto Vittorio Fiorucci, ora Gubbio Civica...

Verso il voto: la Lega ha proposto Vittorio Fiorucci, ora Gubbio Civica ci mette il cappello

630
0
Vittorio Fiorucci

Giochi della politica in corso verso le elezioni comunali di giugno. Mosse e contromosse che spesso risultano ingannatrici per i cittadini elettori. Come l’ultima trovata del centrodestra dopo la riunione di giovedì scorso, 15 febbraio, quando al vertice locale la Lega ha tirato fuori a sorpresa il nome di Vittorio Fiorucci quale candidato a sindaco fino a convocarlo per ufficializzare l’investitura, dopo la telefonata nel pomeriggio dello stesso giorno tra Fiorucci e l’assessore regionale Enrico Melasecche, a Gubbio per inaugurare un progetto di edilizia residenziale pubblica, che gli ha dato l’imprimatur dei vertici regionali leghisti e dell’intera coalizione.

Oggi (martedì 20 febbraio) arriva altrettanto a sorpresa la rivendicazione e l’investitura dell’associazione Gubbio Civica, pronta a diventare una lista civica sotto la guida degli attuali consiglieri comunali del Gruppo Misto Mattia Martinelli (Scelgo Gubbio) e Alessandro Brunetti (Democratici per Gubbio) che con il proprio voto a favore sul bilancio hanno salvato la Giunta Stirati di centrosinistra. Una confusione politica di questo genere, tra mosse e contromosse, non trova precedenti nel quadro politico eugubino.

“Gubbio Civica ha il piacere e l’orgoglio di proporre Vittorio Fiorucci come candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative – scrive il movimento in una nota trasmessa da Nilo Arcudi leader di Perugia Civica -, con l’obiettivo di sostenere una figura inclusiva e preparata, capace di ridare alla Città dei Ceri la centralità ed il protagonismo che merita. La proposta, rivolta all’intera comunità eugubina, arriva dal nostro comitato, espressione di Umbria Civica, movimento civico più forte e strutturato della regione. Quella di Vittorio è una figura che incarna lo spirito civico ed i valori che condividiamo: responsabilità, competenza, determinazione nelle scelte e conoscenza del vasto territorio. Eugubino doc, esperto del mondo bancario, sempre al servizio delle imprese del territorio, molto legato alla città, ha sempre partecipato attivamente alla vita associativa della stessa, come persona aperta ed in grado di dialogare con tutti, senza vincoli ideologici, ponendosi sempre e soltanto a servizio del bene comune. Questa candidatura è stata frutto di un percorso di ascolto e confronto avviato da mesi sul territorio, che ha raccolto varie istanze e tracciato la strada verso un profilo forte e trasversale, inclusivo e preparato, capace di unire e di ridare a Gubbio la giusta centralità, superando l’isolamento e le divisioni di questi anni. Raccogliamo con entusiasmo la disponibilità di Vittorio Fiorucci e mettiamo la sua candidatura a disposizione delle forze civiche, sociali, culturali e politiche della città, auspicando un’ampia condivisione. Crediamo fortemente in lui, come un ottimo candidato per ricoprire il ruolo di primo cittadino della nostra amata città, la quale è strategica per l’Umbria e merita maggiore attenzione. Grazie alla sua figura, stimata ed apprezzata in ogni ambito ed al lavoro di squadra, siamo sicuri di riuscire a conquistare il favore dell’intera comunità eugubina: da oggi, sosteniamolo tutti insieme per rendere Gubbio più forte e coesa”.