Home Cultura Conto alla rovescia per il Festival del Medioevo: ecco il programma definitivo

Conto alla rovescia per il Festival del Medioevo: ecco il programma definitivo

851
0
Federico Fioravanti e l'assessore Augusto Ancillotti

È scattato il conto alla rovescia in vista dell’inaugurazione della quarta edizione del “Festival del Medioevo”, in programma a Gubbio dal 26 al 30 settembre. L’assessore alla cultura Augusto Ancillotti e il direttore del festival Federico Fioravanti hanno presentato le ultime novità in una conferenza stampa tenuta presso la sala degli stemmi di palazzo Pretorio. “Questo evento – ha spiegato Ancillotti – è stato sostenuto fin dall’inizio in maniera forte e concreta. Esprimo gratitudine per l’impegno profuso dall’associazionismo locale, dalle attività produttive e da quanti hanno collaborato per l’organizzazione di una manifestazione, molto significativa  per la città, con forte richiamo mediatico”.

FESTIVAL ITINERANTE. “Questo festival – ha aggiunto Fioravanti – sarà caratterizzato da tanti incontri, spettacoli, laboratori e mostre che valorizzeranno luoghi che hanno già una loro attrattiva, quali il Centro Servizi Santo Spirito, la Lumsa, il Monastero di San Francesco  con l’evento “Miniatori e Calligrafi dal mondo”, il Chiostro di San Pietro dove, venerdì 28 settembre,  si terrà un’iniziativa aperta alla città dal titolo “Tecla -Fuori festival un viaggio tra musica e filosofia”, le Logge dei Tiratori con una mostra, il Teatro Comunale con lo spettacolo omaggio a Dario Fo e tanti altri. Un grazie è doveroso al Comune per lo sforzo finanziario fatto per sostenere il festival e a coloro che hanno contribuito a concretizzare tale evento, con il quale cerchiamo di valorizzare anche le imprese locali, gli albergatori, i ristoratori, le scuole e la città in tutte le sue componenti”.

BORSE DI STUDIO. Nella sede dell’Università Lumsa, nel complesso monumentale di San Domenico, giovedì 27 settembre dalle ore 9,30, in occasione del focus “L’educazione all’ombra delle cattedrali”, per riflettere sull’importanza dell’educazione e l’alfabetizzazione tra epoca antica e Medioevo, verranno consegnate tre borse di studio, in memoria del compianto professore e dirigente scolastico Gennaro Pinna e altre due borse di studio in memoria di Chiara Giulianelli appassionata e sensibile studiosa di storia, ad altrettanti giovani oggi studenti universitari. Per consultare il programma completo www.festivaldelmedioevo.it