Home Cronaca Esplosione a Canne Greche, Alessio pronto a tornare a Gubbio

Esplosione a Canne Greche, Alessio pronto a tornare a Gubbio

362
0

Da Cesena a Gubbio per recuperare Alessio Cacciapuoti, il diciottenne rimasto gravemente ustionato sul 70 per cento del corpo nell’esplosione con incendio il 7 maggio scorso alla Green Genetics di Canne Greche dove si lavorava la canapa per cannabis terapeutica e oli essenziali.

Il ragazzo lascia domani, venerdì 23 luglio, il centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena dov’è stato trasportato d’urgenza la sera della tragedia in cui hanno perso la vita il diciannovenne Samuel Cuffaro e la cinquantaduenne Elisabetta D’Innocenti. La Croce Rossa di Gubbio si occuperà del trasporto da Cesena a casa.

La prognosi resta riservata ma la reazione è evidente nel lottare per il suo futuro. Alessio era arrivato in condizioni disperate la sera del 7 maggio con l’elisoccorso a Cesena e i sanitari si erano subito mobilitati prendendo atto della drammatica situazione nell’aprire un percorso sotto coma farmacologico per favorirne il lento e progressivo recupero. La sua fibra forte e la forza di volontà gli hanno permesso di superare intanto una decina di interventi chirurgici, uno dei quali l’ha privato di una gamba. In questi due mesi e mezzo gli sono stati vicini i genitori, Biagio e Patrizia, gli amici di scuola del polo tecnico “Cassata-Gattapone”, il legale di fiducia della famiglia, Francesca Pieri, e il sindaco Filippo Mario Stirati con l’Amministrazione Comunale che ha sostenuto i familiari sempre accato ad Alessio nel trasferirsi a Cesena.

La battaglia è ancora lunga, il percorso di guarigione proseguirà a casa per un periodo prima di tornare nuovamente nella città romagnola dove dovrà sottoporsi alle complesse e articolate cure che il suo caso ancora richiede. Si prevede un iter riabilitativo in una struttura ancora da individuare.