Home News Torrente perde Ghidotti e anche Cittadino verso la resa

Torrente perde Ghidotti e anche Cittadino verso la resa

940
0
Il portiere Simone Ghidotti

Siena è la tappa forse decisiva per mettere le mani definitivamente sui playoff senza dover temere di mettere a rischio il posto saldamente occupato dai rossoblù che sono settimi con 40 punti rispetto ai 35 dei toscani che sono dodicesimi. Ma sabato prossimo, 12 marzo, al “Franchi” alle ore 14.30, ci sono nuovi problemi perché Simone Ghidotti è fuori uso per uno stiramento e rischia di stare fuori anche per martedì 15 marzo nel turno infrasettimanale con l’Imolese al “Barbetti”.

E’ stato fin qui l’unico sempre in campo ma stavolta il portiere salta la prima partita e forse anche la successiva. La tegola – come anticipato da vivogubbio.com – si è materializzata domenica scorsa, 6 marzo, nel sonante 3-0 rifilato dai rossoblù alla Vis Pesaro. Un paio di rinvii nel finale ed è emerso il problema muscolare.

In queste ore, sotto la guida del dottor Giangiacomo Corbucci che gestisce il caso, sono previsti ulteriori accertamenti per monitorare le condizioni e l’entità del danno per il ventunenne estremo difensore rossoblù, arrivato dalla Fiorentina in prestito. Si parla di stiramento di primo grado, in attesa di comunicazioni ufficiali dal club.

Fin qui Ghidotti è stato l’unico giocatore sempre schierato da Torrente, rivelandosi peraltro tra gli elementi più positivi del gruppo (anche contro la Vis ha fatto qualche buon intervento) e tra i giovani portieri più interessanti dell’intera categoria.

Si scalda il ventenne Marco Meneghetti, preso in prestito dalla Spal, che prepara l’esordio sabato prossimo 12 marzo. I problemi per Torrente non finiscono qui, considerando oltretutto le squalifiche del centrocampista Danilo Bulevardi (due giornate) e il difensore Federico Bonini (il giudice sportivo ha comminato anche 300 euro di multa “per avere i suoi sostenitori ubicati nella curva loro destinata, al decimo minuto circa del primo tempo e per circa 40 secondi, intonato cori oltraggiosi nei confronti della tifoseria ospitata).

Vengono monitorate le condizioni fisiche del centrocampista Andrea Cittadino, con il timore al momento che non riesca a recuperare dopo aver saltato la gara col Pesaro, e stesso discorso per il difensore Giovanni Formiconi, dando per scontata l’assenza dell’altro difensore Marco Migliorini. In compenso, il tecnico ritroverà il capitano Nicola Malaccari e l’attaccante Alessandro Arena che hanno scontato la squalifica. La situazione è meno allarmante rispetto alle sette assenze registrate nell’ultima gara contro i pesaresi.

Problemi ce l’ha pure il Siena: il centrocampista Bianchi è stato sottoposto a risonanza magnetica che ha escluso fratture alla caviglia destra, mentre sono in programma oggi gli accertamenti per l’attaccante Paloschi. Per entrambi il recupero appare problematico. Lavoro differenziato per Terigi, Pezzella e Crescenzi, e personalizzato per De Francesco, Kerbache e Gatto.