Home Attualità Alla scoperta dei templari tra l’eco del Festival del Medioevo

Alla scoperta dei templari tra l’eco del Festival del Medioevo

390
0

Con l’eco del Festival del Medioevo, nel territorio della Diocesi di Gubbio, si va alla scoperta del percorso templare verso Fonte Avellana con l’iniziativa a Scheggia e Pascelupo, nel suggestivo scenario dell’abbazia Sant’Emiliano e San Bartolomeo in Congiuntoli, il monastero benedettino fondato nel decimo secolo, alla confluenza del fiume Sentino con il torrente Rio Freddo.

L’undicesima edizione di “Ottobre templare. La montagna unisce” (sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre) nella prima giornata ospita quattro studiosi specializzati nella storia dell’ordine monastico militare: Tommaso di Carpegna Falconieri, Jacopo Mordenti, Mirko Santanicchia ed Enzo Valentini.

Come ogni anno, il convegno approfondisce con lezioni di taglio divulgativo le vicende dei monaci guerrieri dalla nascita, voluta per proteggere chi si recava in pellegrinaggio a Gerusalemme (1119), fino alle persecuzioni ordinate dal re di Francia Filippo IV il Bello, al rogo che portò alla morte dell’ultimo gran maestro Jacques de Molay e alla definitiva soppressione dell’Ordine per decreto papale (1312).

L’Umbria conserva alcune tra le più importanti testimonianze europee dell’Ordine del Tempio, dalla chiesa perugina di San Bevignate all’abbazia di San Giustino d’Arna. Il convegno, guidato da Federico Fioravanti, ideatore e direttore del Festival del Medioevo, si soffermerà sugli aspetti storici legati all’arte, alle armi, alle uniformi e a tutti gli aspetti legati alla vita quotidiana dei monaci cavalieri. Tommaso di Carpegna Falconieri concluderà i lavori della prima giornata con un focus dedicato alle leggende templari e al cosiddetto templarismo, il fenomeno di costume e poi mediatico nato alla fine del Settecento e cresciuto in modo esponenziale nell’età contemporanea grazie al “Codice da Vinci” e agli altri romanzi di Dan Brown insieme a innumerevoli altri libri e a fortunate saghe televisive e cinematografiche.

Oggi, sabato 30 settembre il borgo di Pascelupo ospiterà una cena templare (telefono 3204185621 e 3389782151). La giornata di domenica 1° ottobre sarà aperta dall’escursione “Sul sentiero dei templari” organizzata dall’associazione Tramontana (telefono 3351251250) e arricchita nel borgo di Coldipeccio da una ricostruzione storico antropologia di frammenti di vita medievale a cura dell’Accademia Medioevo, da un mercatino con l’esposizione dei prodotti del territorio, dalla esibizione dei tamburini di Scheggia e dall’atteso banchetto medievale (telefono 347 6196683).

Per tutta la giornata il pubblico potrà assistere e partecipare alla scuola d’armi, al tiro con l’arco e agli altri appuntamenti didattici curati dall’Accademia Medioevo.