Home News Lorenzo Mariani parte forte e vince gara-1 della Formula X Pro Series...

Lorenzo Mariani parte forte e vince gara-1 della Formula X Pro Series al Mugello

255
0
Lorenzo Mariani sul gradino più alto del podio al Mugello in gara-1

Nel sabato del Mugello Circuit, Lorenzo Mariani ha centrato la sua prima vittoria assoluta in carriera sul traguardo di gara-1 del primo round stagionale della Formula X Pro Series. L’inizio perfetto della sua seconda stagione nell’automobilismo e nella serie nazionale riservata alle monoposto di Formula 4. Al volante della Tatuus-Abarth preparata dal Team Racing Gubbio, il giovane pilota umbro è stato autore di una partenza fulminea dalla seconda fila, che gli ha consentito di bruciare tutti i rivali fin dal via portandosi in testa alla corsa che ha aperto il campionato 2024. Nei giri successivi Mariani ha dovuto gestire un periodo di safety car e dopo un’ottima ripartenza ha poi saputo mantenere il comando e un ritmo competitivo fino alla bandiera a scacchi, sotto la quale ha conquistato il primo successo stagionale, che al momento gli vale la vetta della classifica generale.

Sul gradino più alto del podio e ai box è scoppiata la gioia del pilota eugubino classe 1999 e dell’intera squadra, capitanata da papà Fabio Mariani nel ruolo di team principal della scuderia umbra. Domani (domenica 24 marzo) sul veloce e impegnativo circuito toscano, uno dei più probanti e tecnici al mondo, il weekend prosegue con in programma gara 2 della Formula X Pro Series, che completerà il primo round 2024 a partire dalle 16.50. Sempre sulla distanza di 20 minuti, la corsa sarà trasmessa in diretta streaming sui canali social Facebook e Youtube degli FX Racing Weekend, sul sito del campionato e su LiveGP.it.

Lorenzo Mariani ha dichiarato dopo la vittoria: “Siamo davvero contenti per questa affermazione, cercata, voluta e per la quale abbiamo lavorato a lungo tutti insieme durante l’inverno. Ora con la monoposto mi trovo decisamente meglio. Sono scattato molto bene in partenza dopo il quarto posto ottenuto venerdì in una qualifica positiva ma non ideale. Durante la gara ho mantenuto un bel passo e grazie alla costanza, alla gestione e anche a un pizzico di fortuna siamo riusciti a centrare questo fondamentale risultato. L’abbraccio con mio padre e la squadra è stato emozionante, ma ora dobbiamo subito concentrarci su gara 2, nella quale partiremo dalla sesta posizione in griglia per via dell’inversione dei primi sei di gara 1. Questa vittoria è solo un primo traguardo, non certamente un punto d’arrivo. Dobbiamo continuare a lavorare e a migliorare su tutti i fronti come fatto finora se in campionato vogliamo giocarci le nostre chance. La stagione è ancora lunghissima”.