Home News Per la Giana Erminio passa un futuro più tranquillo. Galderisi ci crede

Per la Giana Erminio passa un futuro più tranquillo. Galderisi ci crede

801
0
Giuseppe Galderisi

Passano per la Giana Erminio, oggi a Gorgonzola (ore 16.30), e il Renate al Barbetti, le prospettive del Gubbio a caccia di tranquillità per non farsi risucchiare nella bassa classifica con 5 punti sulla zona rossa (altrettanti sui playoff). “Ci aspettano due partite determinanti per il nostro destino – dice Nanu Galderisi – e questa lo è ancora di più. Ci siamo preparati, dobbiamo ottenere il meglio”. I rossoblù sono alle prese con una vittoria nelle ultime otto partite, in mezzo a tre sconfitte e quattro pareggi, di cui gli ultimi due consecutivi per 1-1 con Rimini e Ternana illudendosi col vantaggio (occhio alla sindrome da rimonta visti i sette precedenti). Il tecnico tira dritto con il 4-2-3-1 con Piccinni ancora infortunato e Maini al rientro pur se in ballottaggio con Schiaroli per un posto da centrale difensivo accanto a Espeche. Conferme scontate per gli under Tofanari e Lo Porto terzini, così come Davi e Malaccari a centrocampo, mentre sulla trequarti fiducia in De Silvestro, Casiraghi (sgringe i denti per un problema al ginocchio) e Cattaneo a supporto di Chinellato. La Giana Erminio, dietro di 4 punti, ha cambiato passo con il terzo allenatore stagionale Riccardo Maspero che ha ottenuto quattro punti in due partite, ricordando l’ultimo exploit in casa del Sudtirol. La squadra che ha come denominazione un antropronimo, ovvero Erminio Giana, diciannovenne sottotenente alpino gorgonzolese caduto sul Monte Zugna, fra Trento e Vicenza, durante la prima guerra mondiale), sta faticando nel nuovo girone. Tocca a Maspero, successore di Bertarelli e Albé, risollevare i milanesi che giocano spesso con il 3-4-3 e all’andata al Barbetti fecero 1-1 destando una buona impressione. I giocatori più rappresentati sono Iovine, Rocco e il bomber Perna che ha segnato dieci gol e fa il grafico pubblicitario. Arbitra Federico Fontani di Siena.