Home News Il Gubbio con la Spal per sfruttare il fattore “Barbetti”. Braglia vuole...

Il Gubbio con la Spal per sfruttare il fattore “Barbetti”. Braglia vuole la reazione dopo Sassari

235
0
Stadio "Pietro Barbetti" (foto As Gubbio 1910)

Ciò che perde in trasferta, Piero Braglia vuole e deve recuperarlo al “Barbetti”, dove i rossoblù sono imbattuti da marzo e affrontano oggi la Spal in crisi. L’aria di casa giova al Gubbio che in questo campionato ha messo assieme quattro vittorie e altrettanti pareggi, rispetto al ruolino esterno fatto di cinque sconfitte consecutive oltre all’eliminazione dalla Coppa Italia a Rimini.

I ferraresi hanno preso due punti nelle ultime cinque gare e lontano dal “Mazza” ha perso cinque volte su sette, vincendo solo con la Juventus Next Gen il 19 settembre scorso al 90’, relegati al penultimo posto con il Sestri Levante nonostante le ambizioni dopo la retrocessione dalla Serie B. In questa settimana è stata varata la campagna per la vendita delle maglie ufficiali edizione 2023-2024 al costo di 50 euro, con la possibilità della personalizzazione e autografo con l’aggiunta di 10 euro (informazioni e prenotazioni al storeasgubbio1910@gmail.com).

Braglia deve ancora rinunciare a Chierico ancora infortunato. “Dobbiamo dare delle risposte – dice il tecnico – visto che veniamo dalla prestazione peggiore. Voglio vedere più aggressività e cattiveria. La Spal è piena di grossi nomi e ha un organico importante, poi non conosco i loro problemi e se non si sono ambientati nella categoria”.

Molti occhi sono puntati sull’attaccante Di Gianni, classe 2006: “Non va responsabilizzato troppo, sono altri a doversi prendere le responsabilità. Lui è entrato a un quarto d’ora dalla fine e ha giocato libero di testa”.

A Ferrara aspettano da un giorno all’altro l’arrivo dall’America di Joe Tacopina di fronte alle criticità del club grande delusione del girone. Il passaggio della panchina da Di Carlo a Colucci non ha cambiato le cose e la tifoseria infuriata con il presidente newyorkese. Arbitra Erminio Cerbasi di Arezzo, al primo anno in Lega Pro.

Infine, giovanili in campo: la Primavera 3 di Davide Baiocco osserva un turno di riposo, mentre l’Under 17 di Federico Tafani e l’Under 15 di Cristiano Della Vedova sono entrambe attese in trasferta domani contro l’Arezzo.